L’arte della fuga dai momenti che fanno vomitare

  Stamattina, alle 9 e 5 entro in ufficio, Paola e Luciana sono già alle loro scrivanie. La stanza viene riempita per alcuni minuti dal forte, ma piacevole profumo di Paola e da un silenzio rotto solo dall’arrivo di Antonio, il boss. Ha la faccia pensierosa, quasi preoccupata. Lancia due libri sulla scrivania e si siede: “Ragazzi, venite qui. Vi … Continua a leggere

Il mio blog è meglio del tuo

  Un certo Andrea ha lasciato un commento in uno dei miei post. Ho trovato interessante che già qualcuno stia leggendo quello che scrivo. Inizio a sentirmi parte di un qualcosa. Della blogosfera, come dice Andrea. Vedrò di esserne più partecipe come posso sia qua che negli altri blog. Mi ha fatto sorridere l’idea che qualcuno commentasse qualcosa che ho … Continua a leggere

Anno nuovo…

L’anno è appena iniziato ma non ho formulato grossi propositi per il 2008. Preferisco le sorprese… Anche da me stesso 😉 Non amo troppo pianificare in generale. Preferisco cogliere il momento. Non “carpe diem”, ho detto cogliere il momento. Odio l’inflazione e la superficialità con cui viene usato questa espressione, perfetto concetto filosofico oraziano.

What can I say?

A questo punto la domanda nasce spontanea. Di cosa parla questo blog? Il titolo l’ho dato così, appena mi sono iscritto. Credo che “Io, Giò” parlerà di Giò (che sarei io…non l’avreste mai detto, eh?!…). Forse anche perché mi dicono che sono interessanti i miei giudizi sul mondo e che starebbero bene su un blog. Sono convinto che a chi … Continua a leggere

L’importanza del luogo

Voglio scrivere in un posto accogliente, che mi ispiri. Sto cercando la grafica per il blog più adatta a me. Gioco un po’ con i colori e le immagini che ho a disposizione, non sono un grafico, sto facendo un po’ di prove. Quando trovo lo stile che mi stimola di più mi fermo, un ambiente più personalizzato è più … Continua a leggere

Anche io ho il mio blog

Apro anche io il mio blog. Compilo, mi iscrivo ed eccomi qua. Passo da semplice lettore, spettatore di pensieri altrui, ad attore. Riconosco che la sensazione, salendo su questo palco, è singolare. Di certo non sono solo. Tutti ormai hanno un blog. Chissà perché, qual è il bisogno che spinge così tante persone a raccontarsi ad un pubblico potenzialmente infinito … Continua a leggere