Il weekend

Sabato mattina:
arrivo in stazione, C. scende dal treno e le corro incontro.
La bacio sulle labbra e mi tira una sberla secca in faccia.
“Scemo… Non cambi mai eh?”
Si mette a ridere, rido anche io e ci abbracciamo.

Dopo il pranzo, cucinato dal sottoscritto, con una semplice, ma gustosa pasta al pesto fatto in casa (sempre da moi!), andiamo a fare un giro per Milano.
Come ama lei, e come amo un po’ meno io, camminiamo tutto il giorno!
Con le donne mi sento una specie di confessore, non so perché, ma mi dicono tutto.
Mi rompo le palle a starle a sentire mentre mi raccontano le loro cose, però con C. è diverso, la conosco da tanto tempo e non parla soltanto, si apre veramente e anche quando racconta banalità ho voglia di ascoltarla.

Dopo una doccia rigeneratrice andiamo a cena all’Oste del teatro.
Una cena squisita, si mangia e si beve molto bene lì.

Però scrivo un’altra volta quello che è successo… ora devo uscire. 🙂

Il weekendultima modifica: 2008-02-18T20:37:27+00:00da giovanni.pgr
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Il weekend

Lascia un commento