Tornerò… presto

  Per questo weekend credo che non riuscirò ad aggiornare il blog. Starò tutto il tempo con C. Per una volta arriva in treno anziché in aereo, ma so già che dopo il viaggio non sarà stanca e a lei piace camminare… mi farà arrivare a lunedì distrutto, peggio di quando facevo karate (ormai millenni fa!!) Ho gia prenotato un … Continua a leggere

Good news

Ieri a mezzanotte ho chiamato C. per farle gli auguri di San Valentino. La notizia bella? Verrà a Milano domani. E’ da quando ci siamo conosciuti all’università che si organizza sempre all’ultimo. Non so se è un pregio o un difetto. La sua vita è sempre frenetica e quando arriva ti travolge completamente. Con lei non mi annoio mai, perché … Continua a leggere

San valentino

Oggi Lucia ha ricevuto in ufficio 13 rose con un biglietto d’amore anonimo. Lucia non è bella, è una ragazza “simpatica”. Ha passato la giornata ad annusare i fiori e a rileggersi il biglietto 100.000 volte sperando di trovare indizi sul misterioso ammiratore. Fiori e biglietto glieli ho mandati io. Di sicuro non perché ne sono innamorato. Volevo solo farla … Continua a leggere

Una serata poco mobile

  Lele dice che stasera non esce. Resterò in casa pure io. Andrò avanti a leggere “Festa mobile” di Hemingway. Forse uno dei libri meno conosciuti di Ernest, ma meno palloso. In alcune pagine sembra che a scrivere sia un altro, non ritrovo il suo stile pesante. Lo avrà scritto da ubriaco. 🙂 Grande fu il gomito di Ernesto! E … Continua a leggere

Amore: -2

Tra 2 giorni è San Valentino. Quando ero adolescente ed ero un “mezzo” dark, esprimevo tutto il mio disprezzo per questo genere di celebrazioni, mi piaceva fare l’anti-conformista. Adesso ho capito che il vero conformismo è fare gli anti-conformisti e dire che San Valentino è una festa consumistica. Credo che sia una bella festa, le donne si emozionano tanto per … Continua a leggere

I non compleanni, una ricorrenza da festeggiare

Ero d’accordo con Lele per le 8emezza. Lui arriva puntuale e andiamo alla festa. Durante la serata conosco Giorgia. Le offro qualcosa da bere e ci mettiamo comodi sui divanetti. Giorgia parla e parla e parla, faccio finta di seguire quello che dice, intanto mi accorgo che ha una specie di tic alle labbra: le tira in fuori come se … Continua a leggere

Home Sweet Home

Domenica sono andato a trovare i miei sul lago Maggiore. Non ci tornavo da Natale. Quand’ero piccolo passavo le feste di Natale a casa di mia nonna in un paesino perso tra le montagne sopra il lago… cinque case, nessun bar, nessun negozio, solo parenti, cugini, mucche… Ora le case sono sette, mia nonna non c’è più, i cugini sono … Continua a leggere

Profumo di donna

    Mi vesto: jeans, camicia bianca e giacca. Prendo la macchina e raggiungo gli amici al pub. Entro nel locale e vengo avvolto dalla penombra. Sembra di entrare nella Bat-caverna, no, forse quella è più illuminata. I miei occhi ci mettono un po’ ad abituarsi alla poca illuminazione. Al mio fianco c’è una bionda che mi da le spalle. … Continua a leggere