Into the wild

f24133e341954339cd2ed63461a4dbf9.jpg
Stasera sono andato al cinema con Lele a vedere “Into the wild”.
Non mi ispirava molto, ma Lele sembrava incuriosito dalla storia e da come ne parlavano tutti, quindi siamo andati a vederlo.
Commento di Lele:
“Bello, veramente. E’ una storia che ti prende. I personaggi che incontra sono troppo pazzi e quei paesaggi meravigliosi!”

Io invece da metà film ho cercato di rimanere sveglio…
La narrazione e il corso degli eventi sono interessanti in sé, ma sono riportati male sul grande schermo.

Ho trovato incantevole la regia e come Sean Penn da regista trascina l’attenzione sui particolari. La sceneggiatura è indigeribile: sembra voler forzatamente emozionare per tutta la durata del film, ma senza riuscirvi. Il film risulta piatto, senza veri momenti entusiasmanti, a parte il finale che ovviamente non vi rivelo.
Inoltre ci sono alcuni personaggi che risiedono nelle banali figure di “macchiette”, come gli Hippie o la ragazza che vuole fare sesso, a mio giudizio troppo scontati.

E’ un film realizzato con efficacia estetica e la sostanza del tema principale è di grande interesse, tratta della vita. Ma la storia è comunicata male e non appassiona, non eccita non turba e non emoziona come invece potrebbe!

Post Scriptum
Una cosa che mi cruccia e che mi da ancora fastidio: cosa gli serviva il prezioso orologio che aveva al polso?
 

Into the wildultima modifica: 2008-03-06T00:25:00+00:00da giovanni.pgr
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Into the wild

  1. Hai scritto: “la vita è bella per questo, per la sua sconfinata moltitudine”, sul commento lasciato sul mio blog (di cui ti ringrazio). Io Ma a volte, anzi spesso, anzi troppo spesso, ciò che sento di più è la sconfinata solitudine, che non è sempre porpriamente un bene.
    A presto.
    Melania
    Ps: non ho visto ancora il film di S. Penn, ma ne parlano tutti bene. Orologio a parte. Rimane una delle cose da fare presto.

  2. ciao…nn ti ha lasciato molto entusiasta il fiml, eh?
    a me sinceramente è piacuto…forse è un po’ noioso e, realmente, molti personaggi sono scontati, ma nn era male…è uno di quei film che ti fa uscire dal cinema senza parole…in senso buono e in senso cattivo….
    cmq se nn ti fa impressione il sangue (xchè ne scorre molto) vai a vedere sweeney todd….è troppo bello!!(…te lo dice una ke ha visto hannibal lecter l’origine!!)
    fammi sapere se vai cosa ne pensi….ciao

  3. Ciao, ho visto il film devo dirti: per me’ e stato un ottimo film molto
    significativo.
    Questo film parla di una fuga, Dall’essere Normale.
    Ma chi stabilisce cos’e’ la normalita’.
    Penso che tutto il mondo in se, dice che vorrebbe scappare dalla solita vita. Ma poche persone hanno (LE palle per farlo)
    Ciao……….

Lascia un commento