11° comandamento: predica bene e razzola male

Vivo in zona Isola a Milano da ormai qualche anno e ho avuto la fortuna di avere dei vicini molto cordiali: un uomo e una donna sulla 50ina, socievoli, con cui mi sono trovato più volte a chiaccherare più o meno di qualunque argomento. L’altro giorno mi ha colpito un’affermazione che ha fatto lui in merito agli immigrati: “Noi siamo di mente aperta…”

La curiosità di conoscere la loro reale apertura mentale mi ha pervaso per alcuni giorni fino a lunedi scorso quando ho telefonato a Lele e gli ho detto di passare da me la sera.

Eravamo in casa a guardare un film quando fuori sento le voci dei miei vicini di casa.
Io e Lele usciamo e loro ci salutano.
Mi avvicino a Lele e lo bacio.
I miei vicini rientrano in casa.
Premetto, non sono gay e il bacio con Lele non era vero.
Mi ero messo d’accordo con Lele per fare quella scenetta solo per testare i miei vicini di casa e oggi ho capito che sono i soliti “predicano bene e razzolano male”.
Sarà una coincidenza, ma da lunedi, quando mi salutano, i loro sguardi sono alquanto imbarazzati…

Come diceva mia nonna: i detti sono i pilastri del mondo!

11° comandamento: predica bene e razzola maleultima modifica: 2008-03-15T13:40:00+00:00da giovanni.pgr
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “11° comandamento: predica bene e razzola male

  1. Una mentalita’ datata, basata su una educazione con delle fondamenta diverse da quelle di oggi. L’imbarazzo e’ quindi comprensibile.Incomprensibile e’ quando l’imbarazzo sprofonda in una sorta di razzismo. Ciao e complimenti per il tuo blog…:)

Lascia un commento