Esperimento: la mia vita in mano agli amici I

Ho passato il weekend con gli amici sul lago di Garda.
Come succede sempre quando si va in vacanza in tanti, invece di assaporare la bellezza di stare insieme, si litiga per decidere cosa fare.
Usciamo e:
Amico1: “Andiamo in macchina?”
Amico2: “Ma no facciamo un giro a piedi!”
Mezz’ora per decidere e poi andiamo tutti a piedi…

Camminiamo per un po’ fino a quando arriviamo a un bivio.
Amico1: “Da che parte andiamo?”
Amico2: “Andiamo di qua…”
Amico3: “Andiamo di là che ci’è meno gente, così curiosiamo un po’ il paese in tranquillità…”
Due minuti per decidere che dobbiamo andare “di qua” dove troviamo anche un piccolo mercato.

Giriamo per le vie del paese fino a quando si decide che è ora di mangiare qualcosa. Sulla via ci sono tre ristoranti.
Amico1: “Dove andiamo a mangiare?”
Amico2: “Andiamo in quello là in fondo, mi sembra il più carino!”
Amico3: “Ci vai tu fino là, io sono stanco mi fermo in questo qui.”
Amico4: “No, andiamo nell’altro vicino, mi sembra più pulito!”
Iniziano a discutere senza prendere una decisione su dove andare a mangiare. Mi chiedono in quale preferisco andare, ma come faccio a saperlo se non ci sono mai stato? Allora mi salta alla testa questa idea:
“Decidete voi cosa fare. Decidete per me.”
“Ma tu cosa preferisci fare?”
“Voglio che decidiate voi quello che devo fare, non solo dove andare oggi, ma anche cosa fare tutto questo weekend.”
“In che senso?”
“Voglio che mi dite voi dove e cosa mangiare e quando, se devo stare seduto o in piedi, con chi devo parlare, di cosa, ecc… capito?”
“Tu sei scemo.”
Sorrido.

Finalmente entriamo nel ristorante più “pulito”.
Il cameriere passa a prendere l’ordinazione e resto in silenzio.
Lele: “Il menu del giorno anche per lui, quello di pesce e un litro di birra.”
Guardo Lele sorridendo e gli dico: ”Pesce e birra…che bastardo che sei!”
“Hai detto tu di decidere per te!”
Rido e continuo con l’esperimento…

Continua…

Esperimento: la mia vita in mano agli amici Iultima modifica: 2008-03-24T20:45:00+00:00da giovanni.pgr
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento