Italia si, Italia no, l’Italia dei cachi

Tra poco si voterà.
Mi è difficile scegliere a chi dare il voto questa volta.
Ma sembra che in Italia nessuno ha una vera consapevolezza su chi votare, colpa dell’ambiguità dei politici italiani che è sempre più inverosimile.

Alcuni suggeriscono di non andare a votare. Lele dice che non andare a votare sarebbe un affronto verso chi ha combattuto e perso la vita per il diritto al voto.

L’altra sera in un bar, invece, mentre c’era un Mentana muto in TV, un signore diceva la sua sulle prossime elezioni. Diceva che il voto non è importante, perché l’esito finale è già deciso…

… era un po’ brillo, ma forse non aveva tutti i torti.
La democrazia è lo stato in cui la massa riesce a regalare ai peggiori la possibilità di governare e dove i migliori non trovano spazio, soprattutto in Italia.

Italia si, Italia no, l’Italia dei cachiultima modifica: 2008-03-10T19:45:00+01:00da giovanni.pgr
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Italia si, Italia no, l’Italia dei cachi

Lascia un commento